Industrial Desing Master

Isad
En Milano (Italia)

5.785 
¿Quieres hablar con un asesor sobre este curso?
¿Quieres hablar con un asesor sobre este curso?

Información importante

Tipología Master
Lugar Milano (Italia)
Horas lectivas 500h
  • Master
  • Milano (Italia)
  • 500h
Descripción

Máster en Diseño Industrial, va dirigido a profesionales titulados en el área de Diseño Industrial, Ingeniería Industrial, Arquitectos y otras titulaciones Universitarias. Este curso te permite la creación de soluciones sostenibles y te ofrece cuatro especialidades diferentes. La metodología de estudio utilizada está basada en la creación de proyectos.

Instalaciones y fechas

Dónde se imparte y en qué fechas

Inicio Ubicación
Consultar
Milano
Via Orobia, 26, 20139, (Indicar), Italia
Ver mapa
Inicio Consultar
Ubicación
Milano
Via Orobia, 26, 20139, (Indicar), Italia
Ver mapa

Preguntas Frecuentes

· Requisitos

; la materia come so

· Titulación

Certificado de asistencia otorgado por Isad

¿Qué aprendes en este curso?

Gestión industrial

Temario

Argomenti IL MONDO TECNOLOGICO IL MONDO ANTROPOLOGICO RICERCA/AREE TEMATICHE: -materiali/superfici -oggetto/progetto -furniture design -lighting design -building design -il colore PROGETTO/AREE

TEMATICHE: -oggetti e sistemi per il nomadismo tecnologico -design per la sanità. Oggetti e spazi per la dimensione umana -luce e colore: Design illuminotecnica e design cromatico -segno, disegno, progetto, manualità -disegnare e riciclare. Il progetto ecologico in funzione di risorse rinnovabili

IL MONDO TECNOLOGICO Ricerche ed analisi mirate sull'evoluzione delle tecniche di costruzione e sui materiali evidenziano nuove potenzialità di prestazione e di immagine che l'evoluzione tecnologica dei materiali mette a disposizione del progettista.

Il MONDO ANTROPOLOGICO L'evoluzione dei comportamenti, dei modi di relazione, dei valori e dei modelli di riferimento definiscono nuovi scenari culturali e nuove interazioni tra uomo e oggetti ed ambienti, e sia individuale che collettivo. I due scenari, in reciproco rapporto di causa ed effetto, producono un complesso sistema di relazioni all' interno del quale è possibile scegliere ed individuare intrecciati temi di Ricerca e di Progetto.

RICERCA/AREE TEMATICHE Materiali/superfici Il progetto primario; la materia come soggetto di progettazione. La manipolazione delle superfici come atto capace di sollecitare nuove valenze estetiche e d' uso. La tecnologia 'ad Hoc' ha ampliato notevolmente l' orizzonte sensoriale (visivo e tattile) dei materiali utilizzabili nel progetto e ne ha contemporaneamente dilatato miracolosamente le prestazioni. Una nuova pluralità artificiale sembra l' affascinante paradosso nel quale esercitare creatività e invenzione. La ricerca sui materiali come propedeutica alla innovazione nel design. Oggetto/progetto Gli oggetti come sintesi tecnico estetica di nuovi e antichi bisogni, di nuove e antiche sensibilità. Il design dell' oggetto d' uso ha arricchito il panorama domestico di nuovo e variate possibilità di linguaggio.

Dalla morfologia funzionalista originaria il panorama si sta allargando, verso una varietà che ammette e ricerca la compresenza di stili, forme, suggestioni e atmosfere secondo un modello di consumo aperto e vorticoso. Furniture design Il design del mobile e l' arredo come arte combinatoria fondante per la definizione di scenari domestici significanti e consapevoli. Mobile come oggetto e Mobile come Sistema.

Scenari coordinati e scenari scoordinati come precise e volontarie scelte culturali e di rappresentazione. L' arredamento è il terreno intermedio e individualmente praticabile dal consumatore per poter esprimere una sua 'visione' domestica al livello dell' oggetto e insieme dell'architettura degli interni. Lighting design Il progetto illuminotecnico come complessa ed articolata arte ambientale fondata sulla manipolazione creativa della luce attraverso oggetti e sistemi. Dalla lampada come utile soprammobile al trattamento della luce nelle sue forme tecnologicamente più avanzate. Sempre più la progettazione illuminotecnica riguarda precise filosofie ambientali, ergonomiche ed architettoniche e scelte spaziali nelle quali la luce si integra come elemento percettivo ed espressivo dinamico e immateriale. Building design Design per la costruzione. Macrodesign e Microarchitettura come nuova scala del progetto in grado di agire sulla percezione ambientale attraverso strutture e sistemi semplici e ripetibili.

Il colore La scienza del colore e le sue implicazioni ergonomiche sul Progetto. La progettazione coinvolge ormai conoscenze sempre più sofisticate sulla teoria e sulla pratica del colore. Da elemento secondario e 'finale' il colore è entrato a far parte primaria nella definizione degli scenari domestici e di lavoro coinvolgendo una vera e propria progettazione cromatica riferita ai materiali naturali ed artificiali.

PROGETTO/AREE TEMATICHE L' attività didattica si fonda sull' interazione continua tra ricerca e progetto. I temi di progetto si articolano nei Workshop che si svolgono parallelamente alla ricerca. I temi del Workshop sono aperti e possono schematicamente affrontare alcune problematiche. Oggetti e sistemi per il nomadismo tecnologico La complessità e la ricchezza funzionale degli strumenti di comunicazione ed interazione prodotti dalle nuove tecnologie stimola ad intervenire su forme e interrelazioni fisiche e corporali.

Alla maggior complessità funzionale corrisponde un sempre minore ingombro fisico. Nuove interfacce domestiche Ambienti specializzati e non specializzati. Il design di apparecchiature domestiche ha investito ambienti funzionalmente specializzati con tecnologie e potenzialità espressive e funzionali nuove.

L' ambiente Cucina e l' ambiente Bagno registrano una modificazione concettuale aprendosi e integrandosi con gli spazi tradizionalmente 'abitati' e arricchendosi di soluzioni tecniche e formali che ne incrementano la simbolicità domestica. Design per la sanità Oggetti e spazi a dimensione umana. Il progetto di oggetti/arredi/spazi per i luoghi di cura come nuovi strumenti di umanizzazione dell' ospedale.

L' uso della luce del colore e di materiali artificiali e/o tradizionali aprono nuove prospettive semantiche per luoghi tecnologici ad alta interrelazione umana. Luce e colore.Design illuminotecnico e design cromatico. Il progetto di illuminotecnico e il progetto cromatico sono due facce della stessa medaglia. Sistemi e oggetti illuminati producono strategie espressive in presenza di superfici, volumi e colori. Il progetto di queste interazioni individua nuovi scenari per il progetto. Progettare sistemi illuminati e sistemi riflettenti e le loro reciproche interrelazioni per definire spazi e oggetti.

Segno, Disegno, Progetto, Manualità Il design del fatto a mano è ancora oggi una delle forme qualitative più alte nello scenario domestico quotidiano. Alle tecniche artigianali oggi corrisponde comunque un alto livello di specializzazione tecnica e di conoscenza che riguarda sia i materiali naturali che artificiali. Le procedure costruttive artigianali in bilico tra tradizione e innovazione esplorano universi espressivi e materici altrimenti non percorribili. Il progetto del fatto a mano a partire da tecniche e materiali non industriali.

Disegnare e riciclare Il progetto ecologico in funzione di risorse rinnovabili. La ricerca e la pratica di una 'Ecologia del reale' spinge verso concreti sistemi produttivi in grado di riutilizzare gli scarti del consumo a partire non da Materie prime ma da 'Materie seconde'. I limiti e i vincoli di materiali non pregiati per inventare oggetti, forme superfici e consistenze inedite.

Información adicional

Prácticas en empresa: Empresas de Milan
Alumnos por clase: 25

Usuarios que se interesaron por este curso también se han interesado por...
Ver más cursos similares